In molti si chiedono se fumare CBD sia prima di tutto legale e poi quali siano le modalità giuste per riuscire ad apprezzarne tutti i benefici; riguardo la prima domanda la risposta è affermativa, ovviamente facciamo riferimento alla cannabis light!

Per legge bisogna rispettare alcuni parametri, quindi il contenuto di THC deve essere bassissimo, motivo per cui il prodotto finale non è drogante, non viola alcuna legge italiana, ed è per questo che si trovano tranquillamente in vendita, in qualunque CBD shop, un numero incredibile di prodotti.

Per fumare l’olio di CBD basta semplicemente una sigaretta elettronica, oggi lo svapo è diventato molto più di una moda, i cosiddetti e- liquid vanno a rappresentare una priorità per sempre più persone, ed alcuni effetti risultano essere quasi immediati.

Non esistono solo le sigarette elettroniche, ma in commercio è possibile puntare anche sui vaporizzatori, il loro punto di forza sta nel fatto che quasi tutti sono totalmente privi sia di nicotina che di tabacco, quindi anche in questo caso la sicurezza è altissima.

Fumare CBD può essere dannoso?

Se lo paragoniamo al tradizionale fumo di sigaretta il confronto è praticamente inesistente, perchè non porta in nessun modo a quegli effetti collaterali, al contrario si annoverano solo tantissimi dei CBD benefici style=”font-weight: 400;”>, ecco perchè viene scelto in ogni parte del mondo.

Ovviamente prima di partire spediti è opportuno capire quale sia la concentrazione giusta per le proprie esigenze e tollerabilità, motivo per cui si consiglia di partire con bassi dosaggi, per poi aumentarli nel tempo, senza esagerare, in questo modo tutto avrà un senso!

CBD Crystal, un estratto molto apprezzato

Il CBD Crystal è senza dubbio uno dei prodotti più apprezzati in assoluto, in vendita c’è una vasta scelta, non sarà affatto un problema trovare la qualità giusta e finalmente provarla, con la convinzione che gli effetti benefici saranno molteplici.

I cristalli di CBD vantano al loro interno una gran bella concentrazione di terpeni, questi sono in grado di mantenere inalterate tutte le proprietà tipiche della Canapa Sativa, ed è proprio da li che provengono; in vendita c’è di tutto, ma in alcuni casi i cristalli sono isolati e la loro purezza può arrivare a livelli incredibili, sfiorando percentuali pari al 99%.

Non vengono utilizzati solventi, la purezza è assicurata, insomma ci troviamo ad uno step superiore rispetto alla tipica CBD canapa, ed in alcuni casi per rendere il prodotto ancor più appetitoso viene arricchito anche con profumazioni balsamiche molto interessanti.

L’alternativa giusta è il CBD liquido

Tra le migliori alternative spunta sicuramente il CBD liquido che viene utilizzato per lo più attraverso una sigaretta elettronica, vi è un’assenza di nicotina, motivo per cui i liquidi utilizzati sono del tutto naturali e riescono ad apportare interessanti benefici.

Svapare è il termine tecnico, assolutamente giovanile, significa fumare liquidi attraverso un vaporizzatore o una sigaretta elettronica, vale a dire prodotti che si possono trovare tranquillamente sul mercato, in tante varianti, ed a prezzi accessibili.

Si stanno preferendo sempre più i liquidi privi di nicotina, al contrario si iniziano ad apprezzare di gran lunga gli effetti del cannabidiolo, più comunemente chiamato CBD, in effetti il ragionamento è molto semplice, è decisamente meglio svapare una sostanza salutare e la nicotina non lo è affatto!